Archivi categoria: Gossip&News

Gossip e News: ispirata dalla realtà, rielaboro il tutto con fantasia…

Donne e segreti: “cinque minuti e sono pronta!”

Standard

Donne e Segreti:

vintage-paris-20s

 “cinque minuti e sono pronta” una frase che ogni donna ha detto almeno una volta nella sua vita ad un uomo. E non c’è mai stato uomo che ha pensato:

“ oddio ecco proprio ora… le doveva scappare!!”

No, un uomo davanti a “cinque minuti e sono pronta” tutto pensa tranne che in quei cinque minuti devi fare la cacca. Alza gli occhi al cielo e aspetta, oppure si scaccola, si guarda intorno, si guarda le scarpe, si guarda allo specchietto retrovisore, si mette a posto i capelli, si annusa l’alito e cose del genere. Oppure niente di tutto questo, si addormenta e aspetta.

Ma, per denigrare la figura femminile ci ha pensato uno spot… uno dei tanti che in pochi secondi svela al mondo maschile che anche le donne la fanno e che anziché dire faccio la cacca dice “cinque minuti e sono pronta”, così ancora una volta si dirà che le donne si complichiamo la vita, che non sono dirette e che per dire una che per dire una cosa, ne dicono almeno altre mille insieme.

Modi dire che donne si tramandano da anni… e all’improvviso si perdono in un bicchier d’acqua…

 

Passati i 5 minuti, ad un certo punto lei arrivava… e la scusa più in-Credibile, si sa, alle donne non manca certo la fantasia, era solita dire una di queste frasi:

–         Eccomi, scusa mi si era scheggiata un’unghia

–         Eccomi, scusa mi si é smagliata il collant

–         Eccomi, scusa ero un attimo al telefono

–         Eccomi, scusa ho avuto un contrattempo

–         Eccomi, scusa non trovavo le chiavi, gli occhiali, il telefono, il gatto, il criceto ecc ecc

D’ora in poi non resta che dire:

–         Eccomi, scusa stavo facendo la cacca (bisogna essere dirette e precise con gli uomini)

Ma ancora una volta nasconderemo la verità perché secondo altri spot – i sondaggi del momento –  la donna è stitica, in 5 minuti non fa un bel niente, e se non è stitica ma regolare come un orologio svizzero, comunque non la fa in 5 minuti, perché durante la pausa sulla poltrona di porcellana una donna fa mille cose, tipo si mette lo smalto, parla al telefono, chatta, legge libri e riviste contemporaneamente, tira via i peli superflui con la pinzetta, piegata su stessa con lo specchio sulle ginocchia si strizza i punti neri ecc ecc…

Quindi se dovete dire i segreti di donna… dite la verità perché ora ci toccherà fare  pure la cacca in 5 minuti!!!

di Onemarishow

Annunci

Mania #lookoftheday… si salvi chi può

Standard

di Onemarishow

 

 

Esplode la mania #lookoftheday sui social network!

Pagine web sommerse di donne e uomini – ovviamente vestiti altrimenti che scandalo sarebbe – autoscatti dal collo in giù a sottolineare come non c’è bisogno di una testa se il look è quello giusto; foto riflesse da uno specchio per dire sono il riflesso di qualcosa, forse me stessa…, ma non sono sicura.

Foto da tutte le angolazioni per evidenziare nei dettagli il look del giorno. Sono i particolari a fare la differenza e chi è del mestiere lo sa bene… non può lasciare fuori dall’obbiettivo nulla.

Tutto deve essere immortalato e se per caso chi guarda e scruta la foto non avesse l’occhio da lince, nessun problema, ogni foto è accompagnata da una dettagliata descrizione (tipo di tessuto, tipi di stampe, in quale occasione il capo è stata acquistato, perché è stato abbinato con quelle scarpe e così via…)

L’abito non fa il monaco! Lo si può leggere anche  in qualche pagina de I promessi sposi,  e lì tra monache e frati c’era un gran da fare e di abiti;

Nel  tempo cosa è successo? Il monaco è rimasto senza abito o si è rivolto ad un esperto dell’immagine per rifarsi l’abito e sfatare il proverbio?

In ogni caso al centro dell’attenzione resta  l’abito e tutto gira intorno ad esso;

Amleto si chiedeva “Essere o non Essere?”  L’evoluzione moderna è diventata Essere o Apparire!

Aristotele prediligeva l’“Essere”… ma  i tempi cambiano ed Essere, oggi, è troppo complicato.

Se si potesse incontrare Goethe, potrebbe ancora porre questa domanda?

“Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei, e se so di che cosa ti occupi saprò che cosa puoi diventare”

Ovvio che no, oggi  è tutto più semplice, e solo apparentemente non importa chi sei, cosa fai e cosa potresti fare, ma semplicemente come appari.

Apparire = farsi vedere, essere manifesto!

E il pensiero dominante dei #lookoftheday addicted, subito dopo aver scattato e postato la foto del giorno diventa:

“Ops!!!  è tardi e devo ancora decidere cosa indossare domani.  Lo so manca ancora un giorno e una notte, ma #lookoftheday è un lavoro snervante e impegnativo, il mio look deve essere diverso ogni giorno e 365 giorni non sono pochi… altrimenti i miei social followers cosa penseranno di me?”

Ecco, dove sta il problema in una parolina: “Follower” …

Comunque, io, oggi  per essere un po’ meno follower il mio #lookoftheday non lo svelo…, domani però prometto due cambi !!

di Onemarishowdi Onemarishowdi Onemarishow di Onemarishow

di Onemarishow

Chi è senza peccato… si tenga la pietra!

Standard

donne al mare

Secoli fa qualcuno disse:

“Chi è senza peccato, scagli la prima pietra”

già allora i presenti pian pianino abbandonarono la piazza… e nessuno scagliò la pietra che aveva in mano. Oggi sono sicura che succederebbe la stessa cosa, perché una pietra tra le mani può cambiarti la vita… non in senso filosofico, in termini di centimetri e non solo del giro vita, ma anche giro cosce e tutte quelle parti che hanno un giro misurabile…

Con l’arrivo del sole e del caldo inizia ad insinuarsi nella mente femminile una sorta di preoccupazione, a dirla tutta già dal mese di gennaio quando al risveglio ci si sente un tutt’uno con il piumone e il pensiero corre veloce:

“oddio la prova costume si avvicina”.

A gennaio la prima soluzione che viene in mente è iscriversi in palestra, ma in fondo in fondo dentro ogni cuore si sa bene che luglio e agosto sono ancora lontani… molto lontani e anche se la pungente questione della prova costume associata alle piume del piumone pizzicano fianchi, cosce e addominali, le incursioni in palestra vanno pian pianino diminuendo fino a scomparire.

Ma l’estate arriva e la prova costume ora è dietro l’angolo così come la crisi isterica. Il ritorno in palestra è nevrotico e stressante,  si vuole ottenere tutto e subito, ma ormai è troppo tardi, il tempo a disposizione è poco, troppo poco.

Optare per una bella vacanza in montagna non se ne parla nemmeno, ma il bikini in queste condizioni non è proponibile, una spiaggia deserta non si troverà mai e comunque che vacanza sarebbe in una spiaggia deserta?

Ad alimentare e fomentare la crisi da prova costume ci sono i sondaggi che arrivano puntuali ogni estate e invece di aiutare, fanno aumentare irritazione e stress, perché venire a conoscenza che il 90% delle donne non si sente pronta per la prova costume, non fa sentire meno grassa… anzi

E anche quest’anno i sondaggi non mancano, per il 2013 le donne gettano il bikini e partono con culottes e costume intero, potrebbe essere di conforto questo trend, ma da buona osservatrice noto che se se non sei statuaria il costume intero o le culottes non migliorano la situazione e allora tanto vale tenersi il bikini!?

calzedoniacostume-interointero

Ma torniamo alla famosa frase:

“Chi è senza peccato scagli la prima pietra”

io quella pietra me la tengo, non sono proprio una peccatrice, ma sicuramente qualcosa avrò fatto e quindi nel dubbio meglio tenersi la pietra perché è arrivato il momento di usarla e forse una pietra ci salverà il bikini!

Blonde woman in two piece bathing suitvita-altatwinset-marebikini-con-culotte-per-fianchi-larghi

Spopola infatti lo Stone Fit, allenarsi tenendo una pietra in mano tonifica e modella il corpo e  più la pietra è pesante più i risultati sono visibilmente veloci.

Attenzione, non basta tirar giù una roccia e legarsela al polso bisogna frequentare dei corsi e seguire delle tecniche ben precise… le pietre si possono acquistare quindi non correre a staccare i ciottoli della tua piazza!!!

Stone Fit è una disciplina messa a punto dal personal trainer Dorman Racines.

 di Onemarishow

In estate non mettere le ali…

Standard

Se sei donna… quando si parla di ali non pensi  certo al film Le ali della libertà… premio Oscar o ai libri con le ali… per iPad .

Alle donne volare piace… certo, ma non molto alto per via delle vertigini e poi il vento che ti scompiglia i capelli e metti che proprio quel giorno lì ha su la gonna a ruota… insomma tutta una serie di cose che conosciamo e  meglio non elencare;

In Russia infatti lo sanno bene… e non perdono tempo a rigirarti su ali… di  carta… vanno dritto al sodo. E se anche tu quest’estate non vuoi finire nelle fauci dello squalo… no, non quello squalo che intendi tu e che sogni da dopo Natale quando hai iniziato a prenotare le vacanze estive…

Intendo uno squalo vero, quelli bianchi a cui Steven Spielberg dava la caccia…un po crudo… ma per chiarire ogni sorta di dubbio e chissà cos’altro ora è tutto più chiaro… e ti conviene dare un occhio al video:

Lo squalogonna svasata vs ruota

di Onemarishow

Pacco… mi fai un baffo

Standard

Pacco… mi fai un baffo

 Uomini e virilità: quando da sotto la cintura, l’attenzione si sposta sopra la cintura….

Pacco... mi fai un baffo di Onemarishow

Pacco… mi fai un baffo di Onemarishow

 

 

Ci sono uomini che sembrano nati coi baffi, portati con stile e fascino per tutta la vita:  Salvator Dalì, Charlie Chaplin, Freddy Mercuri…

Altri non ci sono proprio nati, ma con i giusti accorgimenti ci hanno provato e sono piaciuti vedi Brad Pitt, James Franco, Sean Penn…

La barba segna il passaggio dall’adolescenza all’età adulta… per alcuni un supplizio doversi radere ogni mattina per motivi di lavoro, per immagine o perché sofferente di follicolite, per altri una manna dal cielo per nascondersi o nascondere piccoli difetti, per altri un’arte divertirsi a dare le forme più disparate a baffi, barba, basette…

Una ricerca pseudoscientifica –  secondo me un po’ pilotata, perché commissionata da una nota marca di rasoi elettrici…-  sostiene che la maggioranza delle donne preferisce, sceglie e trova affascinante l’uomo perfettamente rasato.

Dipende… direi io!

In Medio Oriente non si discute baffi e barba tutta la vita, perché virilità e potere di un uomo si misurano dalla lunghezza… di barba e baffi… e  l’uomo occidentale? Presto potrebbe convincersi e sposare il credo medio orientale.

Finita l’era del pacco imbottito con ogni sorta di materiale, emulazione di massa del mitico John Travolta che dopo Grease,  ha creato e subito dopo, deluso molte aspettative…

ora potrebbe diventare tutto più semplice, basta far crescere baffi o barba e l’uomo è fatto. Se madre natura non è stata generosa di pelo, nessun problema con circa duemila euro in Turchia ti regalano baffi e barba con un trapianto… compreso nel viaggio sono inclusi vitto, alloggio e anche giro turistico.

La richiesta è molto alta e le liste di attesa si allungano, uomo se vuoi portarti avanti conviene prenotare…

e … in barba a tutti torni a casa, forse, più virile!!!

di Onemarishow

Hair raising ruling!!!

Standard
Ho tagliato i capelli di Onemarishow

Ho tagliato i capelli di Onemarishow

Taglio, messa in piega, colore, tone sur tone, shatush, degradè, trattamento lisciante, permanente, semipermanente, extension ecc…  torture a cui vengono sottoposti i capelli di una donna… almeno una volta nella vita per qualcuna, più e più volte per tutte le altre.

La bellezza ha un prezzo… quanto spende in media una donna quando va dal parrucca?

Dai 45 euro per un semplice taglio….quello che tempo di arrivare a casa hai chiamato a raccolta tutti i santi del paradiso e così di seguito per almeno la settimana successiva, fino a superare anche i  200 euro per trattamenti dai nomi impronunciabili… e qui, una volta uscite dal saloon i santi non bastano…

Perché il  risultato che ogni donna ottiene appena uscita dal parrucca non è mai quello che si era sognata, prefigurata, insomma quello che pensava sarebbe stato.

Le poche che escono contente godono di una felicità a metà, perché comunque il prezzo di questa mezza felicità è stato molto salato… e perché al primo shampoo a casa e da sola il risultato sarà completamente diverso…e la disperazione anche in questo caso non tarderà ad arrivare.

Il prezzo che si paga vale tutta questa disperazione?

In nome delle quote rosa c’è parità di prezzo tra uomini e donne dal parrucca? O anche in questo caso si parla di discriminazione e per esser precisi di discriminazione tricologica?

Le femministe come mai non hanno ancora sollevato il problema?

Ecco cosa succede in qualche parte nel nord Europa: in Danimarca è in corso una discussione affinché i parrucchieri per donne costino quanto quelli per uomini!!!

leggi l’articolo

di Onemarishow

Politica: quando un Vento nuovo spaventa!!

Standard

 

Flavia Vento, una come tante e anche come te

eh no, non storcere il nasino… perché credi di essere meglio!

Flavia Vento, nota per esser rimasta incastrata sotto un tavolo, mentre un mammalucco credeva di essere intelli-divertente, oggi scende in campo, e come tutti, ma proprio tutti anche lei vuole dire la sua;

Lo fa in modo creativo ed insolito: fondare un partito politico. Come tutti i partiti politici noti e meno noti porta con se idee chiare, precise, rinnovamenti, miglioramenti, e poi cose tipo meno tasse per tutti, più lavoro per tutti, più salute per tutti e cose simili… insomma cose che tutti conosciamo;

Anche lei come tutti i partiti che si rispettano lancia la sua iniziativa via etere attraverso tutti i canali a disposizione TV, WEB, Piccioni viaggiatori e simili… Poi passa all’azione  cagnolino al guinzaglio, tavolino da pic nic, fogli e penne scende in piazza, ovviamente una piazza della capitale,  e inizia la raccolta firme… pare ne abbia raccolte almeno 100 in dieci minuti.

Tra militanti, videocamere, giornalisti, semplici curiosi arrivano anche le forze dell’ordine, la cara Flavia Vento deve interrompere la raccolta firme perché non è “in regola” sta occupando il suolo pubblico in modo abusivo… quindi la raccolta firme viene interrotta e lei ed il suo cagnetto vengono portati via;

Sin qui nulla di male… in fondo in Italia tutti possono fondare un partito politico, perché Flavia Vento non può farlo? Si è dato voce e spazio a chiunque perché lei deve essere da meno?

Ma come sempre si butta l’occhio sul male – se male deve essere – minore, così si soffre meno e più a lungo.

La notizia diventa subito da prima pagina e inizia a rimbalzare sul web. La Repubblica posta la notizia su Facebook… e qui cosa succede?

La notizia per molti aspetti può risultare bizzarra quanto il personaggio Flavia Vento… ma forse l’avvicinarsi del natale, lo stress da regali, rende le persone cattive,senza senso dell’umorismo,  in pochi minuti si scatena l’inferno;

Tra i commenti ci sono quelli che pacatamente scrivono

“certo mancava solo un altro partito in Italia…”

altri che invece scrivono

“notizie più interessanti proprio non ce sono?”

Altri se la ridono

E poi invece ci sono gli insulti di ogni genere…

Gli uomini invitano gentilmente Flavia a darla via, qualcuno si chiede come mai non sia stata presa a manganellate in faccia, le donne non sono da meno, non invitano Flavia a darla via… perché altrimenti poi cosa se ne fanno della loro? quindi puntano su offese più sottili tipo bella e stupida, senza cervello, deve essere rinchiusa…

di seguito alcuni dei commenti originali, nel senso che sono un copia e incolla:

(D sta per commenti da parte delle donne – U sta per commenti da parte di uomini)

D: poveraccia

U : Io la voterò dopo previa lezione di politica orale!

U:ma perchè non si suicida!? Bah

D: la maitresse doveva arrivare

D : non si rassegna… uno di buona volontà che le spieghi sillabando che non c’è trippa…

U: Un’altra bocchinara al governo ci manca

D :oddio iniziamo male….ahahahahahah!!!

U: la vedo bene affianco ad un bidone infuocato con le calze a rete..

U: Sta cretina che non sa nemmeno fare due più due…

U: ma va a fare la puttana che ti riesce meglio

D: ma perchè solo in italia gente priva di materia grigia puo’ anche arrivare a fondare un partito??? ……..mah siamo proprio alla canna del gas!!!!

D: Zero cultura zero cervello solo megalomane efaccia come il culo

D: Siaomo davvero caduti in basso…questa non é normale

D: di ballerine (e nani), ne abbiamo abbastanza

U: che mente inutile e bacata

D: ma perchè sta rincoglionita è ancora in giro???? rinchiudetela e buttate la chiave!!!!!

D: Oh! Finalmente l’han legata. Ogni tanto una buona notizia.

U: ma vada a fare la puttana che è molto meglio

U: ma questa perché non si tira una schioppettata in testa

D: non sò più che pensare, io vado via dall’italia giuro

D: Che il Vento ti trasporti altrove!!!

U: vaffanculo!

U: Flavia Vento potrebbe cambiare nome in : FLATUS VOCIS .

D: POARINA CHE PENA

D: le stupide a casaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa…

U: un’altra puttana in politica VOTATELA IMBECILLI

D: e be’,ce mancava sta gallina………….

D: Hahaha…per la serie..anche le nullita’ hanno la tosse…

U: ma prendetela a calci in culo sta scema rincitrullita…

D: ma il cane era il segretario del partito? :-

D: Ma questa ci è o ci fa???!!!

U: ma posssibile che non trova nessuno che la metta in cinta così spero avrà qualcosa a cui pensare e non a dire e fare minchiate .Certa gente non riesce a sentirsi bene se non è sotto i riflettori .. Consiglio , perchè non espatria ??? In Africa potrebbe diventare qualcuno allevando cammelli

U: ma la smettete di dare spazio e visibilità a questa ritardata?

D: …. minus habens…..

D: Ritiratela dalla circolazione!! !!!

U: Basta non se ne puo’ piu’ANNIENTATELA…..

D: …………….. e ce mancavi pure tu a facce ride!!!………… MA!!!!

U: questa a il cervello come il cognome

U: Il posto ideale e naturale per questa squallida squinzia … è un “BORDELLO” di Istambul o di Las Vegas !

D: Flavia Vento è ridicola, che rappresenta???? la sua poca educazione??? sicuro!!!

U: ma mandatela un po’a lavorare in miniera che poi gli passa la voglia di rompere i coglioni alla gente

D: Se le facevano un TSO ero più contenta!!!!!!

D: ma che vuole questa?!?!?..non le dava retta + nessuna..ed ecco qua ..la s..ata

U: la persona pioù cretina che conosco non poteva che fondare un partito…

D: basta!non se ne può più di queste inette bellocce che pensano perfino di darsi alla politica! per questa ci vuole cervello, non tette.

D: …voleva far parlare di se e per un quarto d’ora c’è riuscita, dopodichè risprofonderà nel nulla. Dico io almeno poteva allearsi con Emilio Fede….forse forse avrebbero dato speranza ad un neurone, in tutto, di funzionare ad intermittenza

D: Se i carabinieri fossero arrivati perché una scema del genere non si deve nemmeno sognare di fare un partito mi sarebbe piaciuta di piu!

D: E’ una soubrette ???? ma davvero???? Pensavo che non sapesse fare nulla…..Devo controllare il termine sul VACCA-bolario ….

U: bella manganellata in faccia e lasciarla perire in terra.
poi 2 copertoni e gli si da fuoco come in africa.
i carabinieri non sanno proprio comportarsi a volte

D: …ricoveratela!

D: ma pecche’ nun more ?

D: ma ancora non ha fatto pace con il suo unico neurone?

D: Offesa all’intelligenza umana, animale, e chi più ne ha più ne metta

U: il partito deile pompe………

U: ..ed arrivarono due gendarmi senza pennacchio, senza pennacchio, ed arrivarono due gendarmi senza pennacchio ma con le armi!! Povera Bocca di rosa! Sei proprio adatta per entrare in parlamento, ignorante, troia e ladra!

D: povera cara str…

D: Adesso a tutte le stupide d’Ialia si da il nome soubrette io mi vergognerei di scriverlo! La Vento? mi fa pena.

D: ricovero urgente……

ecc ecc…

Il partito politico di Flavia Vento…non farà meno danni

dei partiti che vengono votati dagli autori dei commenti sopra…

 

di Onemarishow