Archivi tag: birkin

Cambio Identità… con soli 32mila spesi da un’altra donna e per te tanta fortuna…

Standard
Cambiare idendità a chi non piacerebbe…, non sempre è facile.
Ma può accadere!!
Dopo un pomeriggio di shopping torni a casa, sfinita dalla stanchezza ricontrolli i tuoi acquisti e all’improvviso ti accorgi che ti sei portata a casa un qualcosa che non avevi scelto…
Orroreee!! i nervi si tendono e associati alla stanchezza non reggono e si spezzano all’ istante.
Ogni donna sa cosa vuol dire fare shopping, prendere tutto ciò che capita a tiro e correre in cassa a pagare, così per un’intera giornata e dentro tutti i negozi che si incontrano…
Tornare a casa e accorgersi che una delle commesse di turno ha sbagliato a mettere nel sacchetto quel qualcosa che, forse, si era scelto  è una sorpresa che nessuna donna mai vorrebbe avere, tranne una… una donna giapponese.
Le donne orientali sono calme, pacate, sorridenti praticano lo shiatus, lo zen, lo yoga il thai chi, il daruma taiso, ecc ecc .
Qualche giorno fa, una donna giapponese dopo una estenuante giornata di shopping tornata in hotel si è bevuta il suo te secondo il rito giapponese,  poi si è fatta un lungo bagno caldo secondo le usanze giapponesi, poi si è affacciata dalla finestra dell’hotel per scattare foto nel vuoto come tutti i giapponesi e poi è uscita per cena come tutti giapponesi e anche non giapponesi.
Solo dopo cena rientrando in hotel ha pensato bene di mettere ordine tra i suoi acquisti e qui scopre l’amara sorpresa con un retrogusto dolcissimo, al posto di una misera Hermes da duemila euro si ritrova una Hermes di coccodrillo con chiusura in platino della modica cifra di trentaduemilaeuro… :O !!!!si rende subito conto che in negozio ha sbagliato a ritirare sacchetto, ha preso quello della vicina.
Come può questa povera giapponese non cambiare identità?! non è facile uscire di punto in bianco con una borzettina da trentadue mila euro… ci vuole una certa altezza, reale, che non tutte le giapponesi hanno… Ma deve impegnarsi a cambiare identità perchè tutti i commessi Hermes le danno la caccia, ne va della loro vita.
Buon viaggio donna giapponese, spero tu sia su un volo di linea verso il Giappone con la Hermes che non avevi scelto.
La polemica: la donna giapponese non è tornata indietro a lamentarsi del fatto che la sua borsa era un’altra.
Mi domando: ma chi l’avrebbe fatto?!
e soprattutto chi è l’altra donna, quella che ha speso trentaduemila euro per una borzetta e che per aver tanto osato è stata punita, voglio conoscerla sapere cosa avrebbe fatto con quella borzetta, con cosa l’avrebbe riempita e per andare dove… che poi per dirla tutta è pura scomoda…
di Onemarishow
FATTO REALMENTE ACCADUTO A MILANO, NEL FANTASTICO NEGOZIO HERMES IN VIA S. ANDREA

In amore come in cucina devi esser la regina

Standard

In questi giorni capita veramente di tutto… e visto il momento mi dico: Se non ora, quando?

quando sarò vecchia con le rughe e la pelle cadente… che orrore…  ma questo declino strutturale non mi colpirà…

ll mio motto è: sciatta mai!!! Io vivo per la cura del mio essere esteriore e qualcuno mi critica dicendo:

“- Devi esser bella dentro… “

Dentro? ma dentro dove? nelle budella?! ma chi mai è interessato al dentro… giusto un gastroenterologo… un radiografo categorie che non mi interessano …quindi Dentro non mi vede nessuno…

Io voglio esser bella fuori!!

Ma arriviamo al punto … oggi riprende la rubrica di cucinashow

non fate quelle facce… ovvio che cucinare non è la mia passione … infatti la cucina sarà la cornice di una rubrica dove il vero obbiettivo è quello di addottrinare finalmente le donne verso un credo nuovo… per cucinare non bastano pentole e cucchiai e tutte quelle robe lì,  ma prima di tutto un portamento, un’ andatura, un incedere verso i fornelli sinuoso e poi serve un look adeguato e confacente alla vivanda che si vuol preparare… indipendentemente dal risultato, deve esserci uno studio approfondito di accostamento di stoffe e ingredienti impeccabile… nulla deve esser lasciato al caso… se proprio dobbiam lasciare qualcosa al caso lasceremo l’esito della vivanda… perchè mal che vada possiamo sempre abbrancare la nostra amata Birkin e come Jane andare a caccia del nostro Tarzan che procaccerà del cibo per noi…

Sarà il cammino vitale per ogni donna… che si trasformerà in cigno, in gazella del fornello… la figura discinta di donne con grembiuli improponibili che si muove tra pentole unte impressa nelle menti di molti si dissolverà…. cancellata per sempre!!!

Donne Se non ora quando? e’ arrivato il momento della rivoluzione! partire dal posto di lavoro forzato aiuterà ad emergere prima, combattere con le vostre armi darà un vantaggio in più!!!

Donne, affilate i coltelli, lucidate i mestoli, stappate i colini, allineate le fruste… e mandate a qual paese l’arrotino… non serve più…

ps: le prossime puntate del catechismo anti_clericale tutto lustrini, paillettes e tanta provocazione vi aspettano qui!

di Onemarishow