Cambio Identità… con soli 32mila spesi da un’altra donna e per te tanta fortuna…

Standard
Cambiare idendità a chi non piacerebbe…, non sempre è facile.
Ma può accadere!!
Dopo un pomeriggio di shopping torni a casa, sfinita dalla stanchezza ricontrolli i tuoi acquisti e all’improvviso ti accorgi che ti sei portata a casa un qualcosa che non avevi scelto…
Orroreee!! i nervi si tendono e associati alla stanchezza non reggono e si spezzano all’ istante.
Ogni donna sa cosa vuol dire fare shopping, prendere tutto ciò che capita a tiro e correre in cassa a pagare, così per un’intera giornata e dentro tutti i negozi che si incontrano…
Tornare a casa e accorgersi che una delle commesse di turno ha sbagliato a mettere nel sacchetto quel qualcosa che, forse, si era scelto  è una sorpresa che nessuna donna mai vorrebbe avere, tranne una… una donna giapponese.
Le donne orientali sono calme, pacate, sorridenti praticano lo shiatus, lo zen, lo yoga il thai chi, il daruma taiso, ecc ecc .
Qualche giorno fa, una donna giapponese dopo una estenuante giornata di shopping tornata in hotel si è bevuta il suo te secondo il rito giapponese,  poi si è fatta un lungo bagno caldo secondo le usanze giapponesi, poi si è affacciata dalla finestra dell’hotel per scattare foto nel vuoto come tutti i giapponesi e poi è uscita per cena come tutti giapponesi e anche non giapponesi.
Solo dopo cena rientrando in hotel ha pensato bene di mettere ordine tra i suoi acquisti e qui scopre l’amara sorpresa con un retrogusto dolcissimo, al posto di una misera Hermes da duemila euro si ritrova una Hermes di coccodrillo con chiusura in platino della modica cifra di trentaduemilaeuro… :O !!!!si rende subito conto che in negozio ha sbagliato a ritirare sacchetto, ha preso quello della vicina.
Come può questa povera giapponese non cambiare identità?! non è facile uscire di punto in bianco con una borzettina da trentadue mila euro… ci vuole una certa altezza, reale, che non tutte le giapponesi hanno… Ma deve impegnarsi a cambiare identità perchè tutti i commessi Hermes le danno la caccia, ne va della loro vita.
Buon viaggio donna giapponese, spero tu sia su un volo di linea verso il Giappone con la Hermes che non avevi scelto.
La polemica: la donna giapponese non è tornata indietro a lamentarsi del fatto che la sua borsa era un’altra.
Mi domando: ma chi l’avrebbe fatto?!
e soprattutto chi è l’altra donna, quella che ha speso trentaduemila euro per una borzetta e che per aver tanto osato è stata punita, voglio conoscerla sapere cosa avrebbe fatto con quella borzetta, con cosa l’avrebbe riempita e per andare dove… che poi per dirla tutta è pura scomoda…
di Onemarishow
FATTO REALMENTE ACCADUTO A MILANO, NEL FANTASTICO NEGOZIO HERMES IN VIA S. ANDREA
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...