Au revoir Mimma

Standard

Un giorno d'invernoUn giorno d’inverno;

Gennaio, un mese pieno di iniziative e buoni propositi da quelli seri fino ad arrivare a quelli meno seri, e ovviamente si parte mettendo in pratica quelli meni seri, la dieta, tagliare i capelli e cambiarne magari il colore, comprare qualcosa di nuovo appena partono i saldi, e poi il lavoro che riprende, scrutini, compiti da correggere e tanto, tanto altro… e poi ancora, incontrarci per la famosa cioccolata programmata via telefono il 26 dicembre, appena sarei ritornata a Milano e tu saresti guarita dalla febbre che ti accompagnava da qualche giorno scattava l’incontro cioccolata.

Non sono passati molti giorni da quel 26 dicembre…

Alcune giornate invernali sono veramente malinconiche con i suoi colori, il giallo delle foglie che come immensi tappeti ricoprono il nero dell’asfalto, il grigio perla del cielo con nuvole cariche di lacrime,  oggi più che mai…, l’aria fredda che per alcuni momenti è quasi piacevole… quando per attimi ferma il respiro, il pensiero…

In queste ore stai percorrendo quella strada, la stessa che per anni abbiamo percorso infinite volte, al mattino, raramente di pomeriggio e tutte le sere…

Avanti e indietro, a ridere, in silenzio, a far rumore, a parlare di progetti, desideri, cose utili e spesso inutili, avanti e indietro verso quel luogo che oggi ti accoglie. Quel luogo, lì sulla strada con tante lucine tremolanti non ci ha mai fatto paura, troppo giovani, troppi desideri, tanta voglia di fare per porsi il problema della morte…,ma la vita è imprevedibile quasi come la morte.

Arriva senza chiedere “permesso?” “ si può?” entra, non dà risposte a nessuno, sibila un “seguimi” e non credo ci sia possibilità di opporsi. Per te questa possibilità non c’è stata, pochi giorni fa, uno di quei giorni malinconici, ma pieni di buoni propositi e aspettative hai accettato e seguito il tuo destino.

Socchiudendo gli occhi hai iniziato un nuovo percorso… quel giorno i propositi per l’anno nuovo, i propositi di una vita la voglia di fare, scoprire, sperimentare sono volati in un luogo che da quaggiù non conosciamo. Sono sicura che ti sei portata tutto con te, e ovunque tu sia, ora,  ti stai dando da fare per iniziare una nuova vita, ovviamente con la tua frangetta ed il tuo sorriso;

Au revoir Mì 😉

 di Onemarishow

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...