OTTO MARZO

Standard
Mimosa

Fiorita

Eccoci con le ricorrenze che ricorrono,  nello stesso giorno dello stesso mese di ogni anno, e… ogni anno è sempre tutto uguale…

No, certo che non mi riferisco alla ricorrenza del compleanno, fosse un compleanno ci sarebbe qualcosa di diverso di anno in anno, per esempio una tristezza, una depressione latente per motivi validi e seri come la comparsa delle zampe di gallina, che sprofondano intorno al tuo sguardo con tutti gli effetti indesiderati del caso… tranne uno… la cecità. Potrai vedere il loro decorso vederne la profondità e stupirti di quanto interiore sia… il tuo contorno occhi … la depressione perché si ha un anno in più, e anche se esiste la regola  che ci racconta che vale chi ha i numeri, un anno in più,  crea scompiglio, abbatte, rovina l’esistenza… con una menopausa che si avvicina senza tregua e tu lì immobile e single con una maternità desiderata che svanirà insieme al regolare ciclo dolorante che ti ha resa nevrotica, instabile, petulante, odiosa, impaziente, facilmente turbabile e irritabile, con una lacrima per tutti e tutto, ma soprattutto gonfia … Orrore!!!

No, non è neanche la ricorrenza di un onomastico. Non lo è perché Santa Samantah, Santa Deborah, Santa Chanel, Santa Jennifer, Santa Lola Sant_anchè te o comunque ti chiami non sono ancora salite alla destra del Signore, perché troppo impegnate a star sotto o sopra… il signore, come è giusto che sia… perché si vive una volta sola e bisogna divertirsi… come Dio comanda!!

Per concludere la ricorrenza è semplicemente l’otto marzo, meglio nota come il fiorire delle mimose… vendute a peso d’oro… c’è da dire che anche a mazzi la mimosa resta leggera… ma comunque ha il suo peso e con la crisi che c’è… la giornata va sostenuta, ricordata, festeggiata… quindi si prega di donare la giusta quota e portare a casa la mimosa… oppure adornare i capelli come nel dì di festa, o lasciarne dei ciuffi sulla scrivania così buttate quasi distrattamente in un angolo … o nel vaso cinese nel salotto di casa, o nel vaso all’ingresso…o avvolto in un fazzolettino e conservato nella tua borsetta, oppure in un cassetto…

No, non dire:  Le mimose no, la festa è tutti i giorni… perché se così fosse la ricorrenza si sarebbe estinta tanto tempo fa… ma così non è, perché qualcuno continua a coltivare piantagioni di mimose… per te solo per te e sempre per te!

Potresti dire almeno Grazie!?

No, non lo dico!

di Onemarishow

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...