Quando si dice amore…

Standard
Il sole e la pioggia cambiano l’umore delle persone.
E loro?
Sì, anche il loro umore cambia e non per il sole e la pioggia, ma a causa nostra…
Noi lo ignoriamo, ma loro hanno un’anima, ho parlato con loro e so cosa provano.
Mi hanno raccontato le loro sofferenze e di come, pur adattandosi a noi soffrono ad esser schiacciate, deformate, a volte derise, sfruttate, ignorate, ecc ecc
Se ne stanno lì senza mai essere interpellate, c’è sempre quella giusta, per ogni occasione, ci accompagnano ovunque separandoci dal mondo quasi a proteggerci da tutto ciò che a noi non piace e senza  mai dire nulla o quasi…
quasi…., perchè loro a volte si ribellano, provano a far sentire la loro voce, provano anche a farci un pò male, ma non abbastanza… Loro, hanno un cuore!
Noi invece no, le costringiamo ad uscire quando non ne hanno nessuna voglia, ma ci accontentano sempre.
Loro, col tempo imparano a conoscerci, prendono la nostra forma, ci ascoltano assecondano i nostri capricci, ci seguono se abbiamo fretta, rallentano insieme  noi se siamo stanche e sono loro che ci caratterizzano perché grazie a loro ci atteggiamo da femme fatale, sportive, eleganti, sexy, professionali, casual, estremiste…
E loro, come noi vengono classificate in belle, meno belle, brutte alcune anche bruttissime, altre emarginate;
Le belle sono le  privilegiate, ovvio non per merito,  ma solo per egoismo e per questo soffrono più di tutte le altre;
ma no,  no,  non si può parlare di “più” e “meno” … alla fine soffrono tutte, soffrono  a stare riposte in piccole stanzette buie, soffrono perché le usiamo senza mai chieder lor nulla, tipo
Come state? Avete voglia di uscire con me oggi?
Vi piace questo look o preferite altro…..
Oggi c’è il sole,  avete voglia di sprofondare nel caldo asfalto della strada insieme a me?!
Oggi piove, chi ha voglia di farsi una doccia acida insieme a me?!
a loro farebbe piacere, a turno potrebbero prendere il sole e la pioggia è solo perché loro lo vogliono, questo potrebbe diminuire la sofferenza legata alla loro natura… ma nessuno parla con loro;
Eppure quando le vedi per la prima volta nel loro ambiente insieme ad altre mille, vaghi tra loro in attesa di decidere quale sarà la tua vittima, le guardi, ti avvicini per guardarle meglio, le osservi le accarezzi  e continui così…per infinite ore;
Loro, nella loro immobilità, nella loro posa plastica senza espressione alcuna, ti guardano e senza conoscere il loro destino sembrano che dicano
Preeeeendi me…
No, prendi me….
Guarda me, ti prego, prendi me …
Povere, fan così solo perché non sanno cosa le aspetta e di lì a poco, per la prescelta, ha inizio una sofferenza che non finirà mai più, perché anche quando per noi sono “morte” loro continuano a vivere… loro non muoiono mai…
Tu, le hai mai chiesto cosa provano?
IO… Si
PERCHE’ IO AMO LE MIE SCARPE!!! 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...